filibeck

22/09/2017
Taglio delle linee festive dei bus: «E' una soluzione inaccettabile»

       

12  GIOVEDI' 21 SETTEMBRE 2017 SUDMILANO il Cittadino
    PANTIGLIATE   L'ATTACCO DEL  SINDACO, CAPOFILA DEI COMUNI DELL'ASSE DELLA PAULLESE

     

BARBARA SANALDI
Tagli «inaccettabili», e  parte da Pantigliate la «chiamata alle armi» contro una scelta «incomprensibile  e priva di qualsiasi giustificazione «.

     

Non usa mezzi termini, il primo  cittadino di Pantigliate, Claudio Veneziano che,el ruolo di sindaco e di  capofila dei          comuni dell'asse della Paullese riaccende i riflettori su quella  che non esita definire «grave violazione del diritto alla mobilità  dei cittadini          del sud-est di Città  Metropolitana ». Sotto accusa, come ormai ribadito  più volte, i tagli alle corse festive delle lineeZ411 eZ412 >         annunciati a metà  luglio e per i quali «non solo non sono state  trovate soluzioni ha spiegato Veneziano nel corso di un incontro convocato in  Comune per illustrare i prossimi passi della protesta ma anzi rischiano di  diventare solo il preludio a nuove riduzioni ». Di fatto,ha spiegato,per i  comuni che si affacciano sulla Paullese le linee ridotte rappresentano l'unica  alternativa al mezzo privato: al contrario dell'altro "asse" tagliato, quello della  via Emilia,«da questa parte non abbiamo ferrovia o linee metropolitane. Il  paradosso è che gli utenti hanno pagato, a prezzo pieno, gli abbonamenti  mensili per poter usare i mezzi sette giorni su sette, e si ritrovano ad avere  un servizio ridotto».Con una beffa in più: fatti due conti, prosegue Veneziano,  i tagli operati sulledue linee linee maggiormente  colpite hanno «tolto» 30743 chilometri all'anno, per un costo, sempre annuo,di poco  più di 62mila euro.«Possibile“ dice il sindaco“che non si potessero trovare  soluzioni diverse in grado di garantire ugualmente una riduzione di fatto  minima ma con minor disagio per gli utenti? Se fossero stati coinvolti, come  avevamo chiesto, i sindaci interessati, magari avremmo potuto proporre di  togliere una o due corse durante la settimana e mantenere comunque quelle  festive».Rammarico e rabbia, sottolinea Veneziano, che non nasconde il fastidio  per «i continui proclami per un futuro roseo, con prolungamenti della metropolitana  e progetti innovativi che, guarda caso, tornano fuori sempre quando all'orizzonte  si profila una campagna elettorale», e una stoccata verso la Regione che «forse  avrebbe fatto meglio a evitare le spese per il referendum e utilizzare meglio  quei 40,50milioni di euro di cui si parla tanto».       E  nasce proprio dal «disagio che i nostri cittadini stanno vivendo e rischiano di  continuare a vivere», la richiesta di convocare finalmente «quel tavolo di  confronto che come sindaci della Paullese abbiamo chiesto ormai da mesi e del  quale ancora non abbiamo visto traccia».Una precisa richiesta di confronto e  impegni precisi, «per avere risposte chiare e non proclami elettorali, che  risultano solo offensivi nei confronti dei cittadini».  


[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

22/09/2017



[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

19/09/2017
FESTEGGIAMO DEGNAMENTE I 25 ANNI DI PULIAMO IL MONDO NEL SUD-EST MILANO


     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

Certo, non ce ne siamo dimenticati. Prolungalametro è il portale legato ai temi della mobilità  del nostro Circolo. Ma quest'anno la nostra manifestazione "di punta" compie 25 anni! Perciò non potevamo come Circolo Arcobaleno non profondere tutto l'impegno possibile per organizzare al meglio la campagna nel nostro territorio. E così batteremo ogni record! Sono infatti ben 11 gli eventi in cui si sono pianificati gli interventi di pulizia grazie alla collaborazione con le Amministrazioni Comunali, con gli istituti scolastici, con l'Associazione "L'Airone" (a Tribiano), con le Associazioni Il Melograno e Progetto Mediglia (a Mediglia, appunto)

Ecco allora il dettagliato calendario degli appuntamenti:

22/09/17 “ S. Zenone al Lambro “ Scuola Primaria “ V. Visconti “ dalle 14 alle 16

23/09/17 - Peschiera Borromeo “ Fraz. S. Bovio, Parco dei piccoli angeli (accesso da V. Abruzzi) “ dalle 9,30 alle 12,30

23/09/17 - Tribiano “ Parco Cervi “ dalle 14,30 alle 17,30

29/09/17 “ Vizzolo Predabissi “ Scuola Primaria “ V. Verdi “ dalle 14,30 alle 16,30

30/09/17 “ Melegnano “ Bosco di Montorfano (accesso da V. Verdi) “ dalle 9,30 alle 12,30

01/10/17 “ Mediglia “ Fraz. Bettolino, Parco di V. Carro Maggiore “ dalle 10 alle 12

01/10/17 - Paullo “ Parco Muzza “ dalle 9,30 alle 12

01/10/17 “ Cerro al Lambro “ Parco V. Marcolini “ dalle 15 alle 17,30

06/10/16 “ Dresano “ Scuola Primaria “ V. Margherite “ dalle 14,30 alle 16,30

07/10/17 - Dresano “ Scuola Secondaria“ V. Margherite “ dalle 9,30 alle 12,30

07/10/17 “ San Donato Milanese “ Parco della Pieve e Parco di V. Maritano “ dalle 14,30 alle 17,30

 

In molte di queste occasioni, inoltre, non saremo soli ed in particolare:

A Melegnano e a S. Donato saranno con noi gli amici del circolo WWF del Sud Milano

A Melegnano parteciperanno alla pulizia anche gli scout del gruppo Agesci, gli alunni della scuola di italiano della Diaconia Valdese ed i membri del locale nucleo di Protezione Civile

A Peschiera Borromeo saranno con noi gli amici delle Associazioni "Quei bovi di S. Bovio" e "GPS"

A Paullo parteciperanno all'intervento anche i membri del locale nucleo di Protezione Civile

A S. Donato parteciperanno i dipendenti della società  Cap Holding e dei migranti coinvolti nel programma Sprar

 

A fronte di un tale sforzo l'uso di ogni canale di comunicazione è allora ammesso per diffondere le informazione e per comunicarvi che vi aspettiamo nelle date a voi più comode e nei luoghi ai voi più vicini!


[legambiente-Arcobaleno] |

18/09/2017



[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

16/09/2017
ALL'INTERROGAZIONE IL GOVERNO RISPONDE . . . .


 
     

Lo scorso Maggio l'On.le Paola  Carinelli, deputata della Commissione Trasporti della Camera, aveva meritoriamente  presentato 2 interrogazioni parlamentari al Ministro delle Infrastrutture Graziano  Delrio. 
        Ieri, nella  succitata Commissione, il Governo, per bocca del Sottosegretario l'On.le Umberto  Del Basso De Caro, ha fornito la sua risposta alla prima delle 2  interrogazioni. Ricordiamo che l'oggetto  di questa prima questione posta era tanto semplice quanto decisivo, e cioè¨: il Ministero delle Infrastrutture, a  tutt'oggi , come considera l'ipotesi della realizzazione del   prolungamento della MM3 a Paullo? Al seguente link la risposta del  Sottosegretario.

  documenti.camera.it/leg17/resoconti/commissioni/bollettini/pdf/


  Che impressioni trarre dalla lettura del documento? A  noi le parole di Del Basso De Caro appaiono al tempo stesso carenti e  pilatesche. Carenti perchè non fanno luce su quanto  avvenuto dal 2007 in poi, cioè dal momento in cui viene sottoscritto l'Accordo  di Programma per realizzare la Teem ed in esso viene compresa come opera  compensativa quella del prolungamento della MM3 a Paullo. Pilatesche perchè  sembrano pronunciate apposta per far cadere la responsabilità  della mancata  costruzione dell'infrastruttura sul Comune di Milano quando è invece notorio  che per realizzare tali lavori è il Governo a dovere finanziare l'opera per  almeno il 60% del costo del progetto.

   
  

[legambiente-Arcobaleno] |

14/09/2017
Tagli al Trasporto Pubblico Locale: a palazzo Isimbardi il summit dei sindaci


       
     Arianna Censi (vicesindaca metropolitana): «Da Regione Lombardia ancora nessuno stanziamento per scongiurare la riduzione del servizio»      
   

Tratto da 7giorni

   
Al momento sussiste la riduzione/cancellazione delle corse festive       Permangono ancora grossi punti interrogativi ed incertezze circa il Trasporto Pubblico Locale interurbano nell'area della Città Metropolitana milanese, per il quale erano stati annunciati tagli e riduzioni dovuti alla mancanza di fondi. In tal senso, si attendono gli esiti del summit in programma per oggi, mercoledì 13 settembre, presso Palazzo Isimbardi, sede della Città  metropolitana di Milano, che vedrà  riunirsi i primi cittadini dell'area metropolitana per discutere dell'attuale stato dell'arte.
All'incontro prenderanno parte anche la delegata ai trasporti, nonchè sindaco di Cinisello Balsamo, Siria Trezzi, e la vicesindaca della Città  metropolitana di Milano, Arianna Censi. «Ancora una volta "ha commentato Censi" voglio sottolineare come la Regione Lombardia non abbia garantito le risorse sufficienti affinchè l'Agenzia sul Trasporto pubblico locale possa operare senza tagli alle corse.
Le persone si spostano per lavorare, direi per vivere, e dalla qualità  e dall'efficienza del sistema di trasporto pubblico è possibile valutare la qualità  e l'efficienza di un'area metropolitana.
Un'area metropolitana, quella milanese, che ha diritto ad un sistema pubblico di trasporto efficiente e moderno. Non è solo una questione tecnica “ conclude la vicesindac ", non riguarda solo lo spostarsi sul territorio, ma è uno dei tratti più "visibili" di democrazia, di sicurezza, di giustizia sociale (se si tagliano le corse festive come faranno i lavoratori e le lavoratrici in quei giorni?) che riguarda tutti. Per questo, mi auguro che dall'incontro a palazzo Isimbardi sul TPL possa emergere qualcosa di concreto».        Redazione Web
   

LEGGI TUTTO Su 7Giorni.info


[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

14/09/2017
MAI ABBASSARE LA GUARDIA


       

Ieri pomeriggio si è svolta presso la sede in Via Vivaio a  Milano un'importante riunione tra la grande parte dei Sindaci dei comuni di  Città  Metropolitana. Oggetto della discussione, manco a dirlo, i recenti tagli  nelle corse dei bus ed il ripristino dei servizi al livello del primo semestre  2017. Quale è il problema fondamentale? Che i 2,6 milioni stanziati dalla  Regione ad inizio Agosto, in sede di assestamento del Bilancio del 2017, non  sono sufficienti a garantire tale ripristino.

   

Umberto Regalia, presidente  dell'Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale, ha chiaramente detto che i  succitati 2,6 milioni sono serviti per onorare i debiti con le società  di  autotrasporto relativamente a quanto contrattualmente svolto nei primi sei mesi  dell'anno; per il secondo semestre la copertura finanziaria non c'è!

   

Come  temevamo, e come scritto nel nostro post di inizio Agosto, questa vicenda è  tutt'altro che chiarita e risolta quindi. Cosa succederà  ora? Che una  delegazione di Sindaci dell'area Metropolitana, accompagnati dai vertici di  Città  Metropolitana, incontrerà  a breve il presidente della Regione Maroni  perchè metta a disposizione i 2 milioni di euro ancora necessari all'Agenzia  per garantire che non vi siano ulteriori tagli alle corse e perchè vengano  ripristinati i servizi nel weekend su tutte le linee. Sarebbe davvero  incredibile che questi pochi soldi  (per  un ente come quello regionale..) non si trovassero e se ciò davvero avvenisse  la reazione nostra, così come quella dell'intero territorio, non si farà  attendere!


[legambiente-Arcobaleno] |

13/09/2017
Metropolitana fino a Paullo con i bus elettrici: le perplessità di un lettore di 7 giorni


       
     

Un cittadino ha scritto alla nostra redazione a seguito della più recente ipotesi avanzata riguardo il prolungamento della metropolitana, che prevedrebbe autobus elettrici in corsia dedicata

     
   

Tratto da 7giorni su segnalazione di un nostro lettore che ringraziamo.

   
L'estate è al termine, ha fatto un gran caldo e finalmente in questi giorni le temperature sono calate, ma a quanto pare le alte temperature hanno lasciato comunque degli strascichi, viste le idee balzane che vengono in mente a certi soggetti politici.
   
Pare che a Milano, il centrosinistra, ma non solo, accolga al suo interno dei politici che hanno una fertile fantasia, dei sognatori senza limiti. Tant'è che prima la vicesindaco dell'area metropolitana si è sognata la strada per far viaggiare gli autobus verso Segrate, ora l'assessore Granelli che immagina la metropolitana fatta con la filovia (i mezzi su gomma alimentati dalla linea aerea elettrica si chiamano filobus, in caso non lo sapesse).
   
Mi chiedo se si tratti di una maledizione che grava sul territorio del Sud-Est milanese. So solo che se fossero iniziati i lavori di prolungamento della M3 soltanto alla metà degli anni che sono trascorsi a sentire discorsi vacui, aria fritta, la tratta da San Donato a Paullo e oltre sarebbe stata già  finita e in uso a tutti i cittadini.

LEGGI TUTTO Su 7Giorni.info


[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

13/09/2017
San Donato-Paullo: più vicini i bus elettrici al posto del sogno M3


       
     

 

     

Milano promette i collegamenti rapidi. Il sindaco di Paullo Lorenzini: ampio bacino d'utenza dopo le aperture di Teem e Brebemi.

     

 

   
   

il Giorno cronaca sud Milano di Patrizia Tossi.

   

Paullo (Milano), 11 settembre 2017 - Autobus elettrici collegheranno San Donato a Paullo, mezzi di ultima generazione che viaggeranno su corsie preferenziali realizzate ai lati della Paullese. E' l'ultima promessa lanciata dall'assessore milanese ai Trasporti, Marco Granelli, arrivato al terminal della M3 per confrontarsi con i sindaci della zona sui problemi della mobilità  del Sud Est Milanese. Si tratta di una proposta alternativa al prolungamento della metropolitana 3 nei Comuni che costeggiano la ex s.s. 415, un piano al vaglio da quasi vent'anni ma impossibile da realizzare per mancanza di risorse. "Faremo realizzare lo studio di fattibilità  tecnico-economica per una linea veloce su gomma di Bus Rapid Transit, con stazioni intermedie simili a quelle di una metropolitana vera e propria,

   

LEGGI TUTTO Su il GIORNO


[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

11/09/2017
LA METROPOLITANA "LEGGERA" SI FARA'?


       
     

Ci ha fatto piacere leggere gli articoli dei giorni scorsi  che pure abbiamo ripreso anche noi e pubblicati in questo sito nella sezione  del "Dicono di noi". Narrano di un incontro svolto proprio giovedì scorso tra  l'Assessore alla Mobilità  del Comune di Milano Granelli ed i Sindaci e gli  Assessori alla Mobilità  dei comuni di S. Donato, Peschiera e Paullo. Oggetto  della discussione, la realizzazione di una cosiddetta "metropolitana leggera"  tra lo hub della MM3 di S.Donato e Paullo. A leggere meglio si capisce che si  tratterebbe di un mezzo su gomma ad alimentazione elettrica (tipo filobus,  immaginiamo..) che dovrebbe viaggiare in una corsia riservata lungo l'asse  della Paullese fino al punto in cui vi è l'incrocio con la Teem tra Paullo e  Zelo Buon Persico. Diciamo che l'idea non è nuova, essendo stata avanzata circa  2 anni fa da Sinistra Ecologia e Libertà  in un'assemblea pubblica e  successivamente ripresa anche dal Movimento 5 Stelle e dal Pd. Ovviamente ora  partirà  la fase di studio e di approfondimento delle ipotesi realizzative e  poi, viste le carte prodotte dai tecnici di ATM e MM, ci si potrà  esprimere con  idee più chiare. Di certo un elemento di positività  c'è. I rappresentanti delle  istituzioni di Milano e del nostro territorio tornano dopo tanto e tanto tempo  a pensare e a parlare, con fare idealmente concreto, di soluzioni per i  problemi del trasporto pubblico nel sud-est Milano. Noi come sempre aspettiamo  fiduciosi ma ugualmente vigili!
     

     

[legambiente-Arcobaleno] |

11/09/2017
METRO FINO A PAULLO, TORNA D'ATTUALITA'


Da IL CITTADINO

[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

09/09/2017
Metropolitana fino a Paullo: si può fare, ma con autobus elettrici


L'ipotesi è emersa nell'incontro tra alcuni sindaci del territorio e Marco Granelli, assessore milanese alla Mobilità , in visita al terminal sandonatese della M3

«Mezzi in sede propria, con frequenze e stazioni uguali a quelle di una metropolitana»

La speranza di vedere la metropolitana attraversare l'asse della ex S.S. 415 ed approdare a Paullo non è mai tramontata nei pendolari del territorio, nonostante le ripetute "porte sbattute in faccia" da parte delle Istituzioni. Eppure, ora, una proposta alternativa elaborata dal Comune di Milano e Atm inizia a prendere corpo e potrebbe finalmente soddisfare le richieste di viaggiatori e comitati. A spiegarlo 訠Marco Granelli, assessore meneghino alla Mobilità , in visita al terminal sandonatese della metropolitana. «Con i Comuni di San Donato, Paullo, Peschiera, la Città  metropolitana e la Regione Lombardia " ha annunciato l'assessore " abbiamo parlato di uno studio di fattibilità  tecnico-economica per il prolungamento della M3 da San Donato a Paullo, ma non con la metropolitana tradizionale, opera che costerebbe almeno 800mln e che è già  stata bloccata dalla Corte dei Conti. Bensì una "BRT", cioè una linea di autobus elettrici veloci tutti in sede propria e con frequenze e stazioni uguali a quelle di una metropolitana, ma con il vantaggio di avere un maggior rapporto costi-benefici e quindi tale da poter essere approvata e finanziata ». Granelli ha fatto sapere che, nei prossimi giorni, verrà  formalizzato l'accordo ed avverrà l'assegnazione dell'incarico a Metropolitane Milanesi di effettuare il progetto di fattibilità  tecnico-economica, per poi iniziare l'iter per il progetto definitivo e la successiva ricerca delle risorse per la realizzazione. «Si tratta di un processo lungo " ha commentato Granelli -, ma che ci auguriamo possa portare un servizio di trasporto pubblico veloce, frequente e di qualità  sulla paullese, permettendo ai cittadini di non usare più l'auto aiutandoci a contrastare la congestione e l'inquinamento».
Redazione Web 7 GIORNI

[legambiente-Arcobaleno] diconodinoi |

01/09/2017
NE RIPARLIAMO A SETTEMBRE


 
     


Quante volte ci è capitato di sentire questa frase! Ed in  effetti è quella che un pò tutti ci siamo detti all'inizio di Agosto dopo che,  in sede di assestamento di bilancio dell'ente, Regione Lombardia ha rimesso a  disposizione le risorse dovute per onorare i contratti con le società  esercenti  il servizio di trasporto pubblico.  

La  speranza di tutti noi era ovviamente quella che con l'autunno e con la riapertura  di scuole, uffici e fabbriche tutto tornasse allo status del primo semestre  dell'anno.

Ora settembre è arrivato e da un articolo (che vi invitiamo  a leggere nella sezione del "Dicono di noi") del Cittadino dell'altro ieri,  apprendiamo che Autoguidovie annuncia che su di una serie di linee le corse domenicali non saranno ripristinate.

Dal giorno 11 sarà cioè reintrodotto  l'orario scolastico-invernale (così come confermato dallo stesso sito  dell'azienda) ma sulle linee Z411 e Z412 non ci saranno corse nei giorni di  festa.
Vogliamo augurarci che queste dichiarazioni siano solo motivate da un "ritardo di comunicazione" e di trasferimento dei fondi  tra istituzioni ed Autoguidovie e che presto  le risorse succitate tornino disponibili anche per garantire che la domenica  un'ampia parte del territorio del sud-est Milano non resti senza alcun mezzo di  trasporto pubblico.

Va da sè che entro poche settimane, se non pochi giorni,  ciò dovrà  avvenire.

E' sia chiaro che se ciò non avverrà, noi sapremo bene con  chi prendercela!

   

[legambiente-Arcobaleno] |

Ricerca
Petizione : hanno firmato in 11694

Vai alla pagina con le firme Qui

 



Calendario

Archivio


Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017


valid css

Per contributi suggerimenti ed altro:

webmaster@prolungalametro.it

info@prolungalametro.it

Statistiche