filibeck

18/10/2014


[legambiente-Arcobaleno] progetto |

14/10/2014
APPELLO

C’è la crisi. Lo sappiamo. Ma forse questo ha impedito di spendere 9 miliardi per la realizzazione della Bre.Be.Mi., della Teem e della Pedemontana? E non si dica che queste nuove autostrade sono state fatte (o si stiano facendo) con la cosiddetta “finanza di progetto”, cioè con soldi privati. Non è vero. Per la costruzione di ciascuna di queste infrastrutture hanno messo a disposizione fondi il Governo, la Cassa Depositi e Prestiti e la Banca Europea degli Investimenti.

Ed allora? Allora è tempo che si investa sul trasporto pubblico e che lo si faccia lungo l’asse della Paullese. Perché? La Paullese è l’unica grande arteria in uscita da Milano che non sia affiancata da una linea ferrata, sia essa metropolitana o ferroviaria. A ciò va aggiunto il fatto che da qui ad un anno a Paullo verrà aperto il casello della famigerata Teem e che il traffico da lì proveniente non potrà che riversarsi sulla statale 415 che così continuerà ad essere intasata come (e se possibile ancora di più…) lo è stata negli ultimi 30 anni. Senza dimenticare che la principale tra le opere compensative per il territorio del sud-est Milano previste per la realizzazione della Teem era proprio questa: il prolungamento della linea metropolitana 3 da S. Donato a Paullo; tutto già deciso, siglato negli accordi tra i vari enti sin dai primi anni 2000 ma tutto rimasto lettera morta.

Ragioni per chiedere che il prolungamento sia fatto ce ne sono, quindi, e sono tutte ben fondate. Noi di Legambiente, questo territorio, queste popolazioni , insieme chiediamo che il progetto predisposto nel 2009 da Metropolitana Milanese diventi realtà. E’ un progetto esecutivo ed immediatamente cantierabile. E’ un progetto che, unito all’analisi trasportistica che ne è il corollario, rappresenta il modo ed il disegno in cui la viabilità ed i servizi di trasporto pubblico della zona possono essere, in modo intelligente e sostenibile, ridisegnati.

Noi chiediamo che intorno a questo obiettivo si coaguli il consenso di tutti: cittadini, associazioni di ogni genere, partiti appartenenti ad ogni schieramento , sindacati. Ci rivolgiamo alle donne e agli uomini di governo dello Stato, della Regione e della Città Metropolitana (che a breve sostituirà la Provincia). Ci rivolgiamo ovviamente anche ai Sindaci dei nostri comuni, ai quali chiediamo anzi per primi di sottoscrivere questa petizione e di essere con le Amministrazioni che guidano al nostro fianco per combattere insieme questa battaglia nel nome dell’ambiente, della mobilità sostenibile e della qualità della vita.


[legambiente-Arcobaleno] appello |

14/10/2014
CHI SIAMO

Il circolo Arcobaleno di Legambiente nasce nel 1995 a Cerro al Lambro su iniziativa di una decina di persone, a tutt'oggi soci del circolo, che si occupava già  da tempo di questioni ambientali legate al comune di Cerro al Lambro in particolare e più in generale del territorio del melegnanese.

Erano quelli gli anni dell'emergenza rifiuti, della chiusura della discarica di Vizzolo Predabissi ma la nostra attenzione era anche rivolta ad un'area fortemente inquinata sulle sponde del Lambro in territorio di Cerro meglio conosciuta come Cascina Gazzera. Abbiamo organizzato, in quel periodo, diverse iniziative sulla questione dei rifiuti e della raccolta differenziata ma siamo stati molto attivi anche sul progetto di bonifica dell'area Cascina Gazzera.

L'influenza e la competenza territoriale del circolo nel tempo è cresciuta, ed abbiamo a partire dal 2000 cominciato ad occuparci anche dei comuni dell'asse della Paullese.

In questi anni abbiamo portato avanti diverse iniziative ormai ben conosciute ed apprezzate come PULIAMO IL MONDO, CENTO STRADE PER GIOCARE, NONTISCORDARDIME'. Queste iniziative mirano a rinverdire un senso civico a volte sopito e coinvolgono cittadini grandi e piccoli nella pulizia di aree verdi o nella sistemazione delle proprie scuole. In questo senso cerchiamo da anni di dare il nostro contributo ambientalista attraverso gli istituti scolastici del territorio, che hanno sempre dimostrato grande interesse e sensibilità . Altre iniziative cercano di aiutare le persone a valutare nuovi stili di vita più sostenibili: CENTO STRADE PER GIOCARE vuole essere un esempio di come può essere vissuto un centro storico senza auto, per esempio.

Più di recente il circolo ha affrontato il tema dell'emergenza LAMBRO dopo il recente disastro ambientale e, grazie anche ad un grande sponsor, ha riqualificato un'area boscata lungo il fiume.

Da sempre poi siamo attenti alle scelte dei comuni del sud-est Milano in tema di pianificazione urbanistica, gestione dei rifiuti e delle acque, di insediamento di aziende con attività  inquinanti e/o nocive alla salute, di costruzione di infrastrutture per il trasporto pubblico e privato. Ci siamo convintamente opposti alla realizzazione della TEEM ed ancora oggi, dato che l'opera comunque verrà  fatta, ci battiamo perchè almeno tutte le opere connesse e compensative contenute nel progetto non vengano dimenticate ma anch'esse realizzate.

Le attivitą di Legambiente non sono solo legate a questo. Sia a livello nazionale, sia a livello locale, non dimentichiamo di fare sentire la nostra voce in diversi ambiti: da quello della difesa dei diritti in generale, ai temi della pace, della cooperazione coi paesi del sud del mondo, della legalità , del consumo consapevole, della mobilità  dolce, della finanza etica.


[legambiente-Arcobaleno] chi siamo |

Ricerca
Petizione : hanno firmato in 11000

Vai alla pagina con le firme Qui

 



Calendario

Archivio


Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017


valid css

Per contributi suggerimenti ed altro:

webmaster@prolungalametro.it

info@prolungalametro.it

Statistiche