Blog di Prolunghiamo la metro gialla
filibeck

23/05/2018
SVANITO NEL NULLA L'ANNUNCIATO STUDIO REGIONALE DEI TRASPORTI

SVANITO NEL NULLA L'ANNUNCIATO STUDIO REGIONALE DEI TRASPORTI


[legambiente-Arcobaleno] |

07/05/2018
LA PRESENTAZIONE PIANO DI BACINO DELL'AGENZIA TPL : COSA CAMBIA NEL CONCRETO PER IL SERVIZIO DEI BUS?

                       
     

 

     

 

   

E' ancora un pò presto per rispondere con completezza a  questa domanda. Certo qualche dubbio è stato sciolto. Per gli altri ci vorrà   ancora tempo e lavoro. Andiamo però alla cronaca della riunione e degli  interventi per capire meglio cosa è emerso quest'oggi a Milano a Palazzo Reale.
      Il  primo a prendere  la parola è stato il Presidente Regalia.  Egli ha chiarito che assieme al nuovo piano di  bacino entrerà in vigore anche un nuovo piano tariffario. E questa la prima  novità  di rilievo; quella del superamento del famigerato Sitam. Il secondo  messaggio è stato quello rivolto al futuro del trasporto pubblico a Milano  città. La proroga biennale concessa ad ATM serve, secondo Regalia, proprio ad  istruire meglio la pratica per una gara aperta e di portata europea. Il terzo  punto che Regalia ha tenuto a sottolineare è quello dell'occasione di colmare  le differenze tra la città  di Milano e lo hinterland, in termini di quantità  e  qualità  dei servizi di trasporto pubblico.

     


        A seguire è intervenuto Tosi, direttore tecnico  dell'Agenzia.  Egli ha aggiornato i  presenti rispetto al percorso iniziato a ottobre 2017 e "ricalcolato" il crono-programma  per le attività del prossimo futuro;  entro   settembre 2018 sarà  messo definitivamente a punto il nuovo sistema  tariffario integrato del bacino ed entro Dicembre 2018 vi sarà  la predisposizione  di tutti gli atti per l'affidamento dei servizi . Dal Dicembre 2018 a Giugno  2020 verranno svolte le gare dei vari lotti e affidati ai vincitori di gara i  servizi.
      Poi ha parlato Mora, consulente dell'Agenzia  per la parte economica e di integrazione  tariffaria. Ha chiarito che nel progettare il nuovo sistema si è partiti dal  regolamento 4/2014 della Regione. Due i capisaldi del regolamento stesso: l'equità   tariffaria per la mobilità  "consumata" e l'integrazione ferro-gomma. Dopo un'attenta  analisi comparativa si è deciso di cambiare le regole polimetriche per  introdurre sistemi zonali per spostamenti di bacino e sistemi lineari per  quelli interbacino. Si è puntato anche sulla semplificazione massima dei  sistemi per la comprensione del viaggiatore rispetto al titolo di viaggio con  forti incentivi per gli abbonamenti e per i carnet pluriviaggio. Si spingerà   molto sulla bigliettazione elettronica.   Mora ha definito infine la nuova struttura tariffaria come una struttura  a corone concentriche ma non centrata sul comune di Milano ma policentrica.  Ogni comune apparterrà  quindi, sulla base di distanze reali, ad una corona sola  e ciò in coerenza con un sistema di trasporto e di mobilità a sviluppo  prevalentemente radiale.

     


      Debernardi, consulente dell'Agenzia per la parte tecnica dei  servizi e delle linee ha presentato lo stato di avanzamento del piano. Lo ha  definito un piano "coraggioso", perchè non rimaneggia l'esistente ma concepisce  qualcosa di nuovo partendo soprattutto dall'analisi della domanda potenziale. Il  lavoro è andato avanti per ambiti, dal raggruppamento dei quali nasceranno i  lotti che saranno in numero ridotto rispetto al passato, con territori di  riferimento più ampi.  Il nostro sarà   quello del sud-est Milano e del lodigiano.   Si è   intervenuti cercando di  eliminare sovrapposizioni  di "eredità   storica" e cercando di densificare le aree scoperte. I principi di base del  piano saranno: cadenziamento dei servizi e sincronizzazione delle corse  gomma-ferro. Le linee vengono ridisegnate per ordine gerarchico, in base alle  frequenze, come primarie, secondarie e terziarie. Nel primo caso mai oltre i 30  minuti, nel 2° mai oltre 60 minuti, nel terzo si valuterà  caso per caso. Nella  nostra area la linea primaria è¨ quella lungo l'asse della Paullese. Le linee  secondarie e terziarie quelle passanti per i centri abitati. Gli indicatori  funzionali, per il pagamento dei contributi di servizio alle società esercenti,  non saranno più solo i km. ma si terrà  conto anche della velocità  commerciale e  delle frequenze e del numero delle corse offerte su ciascuna direttrice. Ciò,  nell'ottica del lavoro di Debernardi, porterà  a dei recuperi di produttività   del 10/15% che consentiranno così un ampliamento dell'offerta complessiva  nell'arco giornaliero ed una riduzione delle disparità  di servizio a calendario  (periodi scolastici rispetto a periodi "normali" oppure di base settimanale tra  giorni lavorativi e weekend).

     


      Dopo Debernardi ha ripreso la parola Tosi.  Nei prossimi 2 mesi, ha tenuto a chiarire, ci  si confronterà  coi territori. Verranno organizzati 20 incontri in complesso, e  per la nostra zona (asse Paullese ed asse Via Emilia) ve ne sarà  uno a S. Donato appunto entro la prima metà  di Luglio. Poi il piano verrà  pubblicato e  saranno possibili osservazioni da parte di qualsiasi soggetto; si potranno  perciò esprimere tanto i cosiddetti portatori di interesse (associazioni,  comitati ecc.) quanto i singoli cittadini. Tosi ha parlato anche della qualità   dei servizi che ci dovremo attendere puntando sulla qualità  ambientale della  flotta, sull'affidabilità del servizio (regolarità , puntualità , coordinamento  orario dei servizi), sul confort per gli utenti, sulla sicurezza del materiale  rotabile e delle infrastrutture, sull'accessibilità  in senso lato (all'acquisto  dei titoli, alle informazioni nel loro complesso, accesso fisico ai mezzi). Il  tutto da ottenersi con un grande rafforzamento del monitiraggio del lavoro  delle società  esercenti, per mezzo di certificazione della produzione con  sistemi AVM e di sensoristica di bordo connessa ad Internet. Tosi ha concluso  parlando di risorse. Ad oggi il 47% delle risorse del sistema viene dai  biglietti venduti, il resto dai contributi pubblici. I contributi ammontano ad oltre  500 milioni di euro all'anno. Il 72% di tali   contributi è dato dallo Stato e dalla Regione:  2/3 dallo Stato ed un 1/3 dalla Regione,  esattamente. Il resto viene dagli altri enti locali (circa 10 € per abitante di  media per comune). In complesso tra ricavi da vendita e contributi si  raggiungono attualmente i 967 milioni di euro annui. Che accadrà in futuro ? E'  chiaro che molto dipenderà  dai  contributi di Stato e Regione, di quello che verrà  dagli utenti e dalla  variazione degli attuali contributi degli enti locali. Fare previsioni a lungo  termine è praticamente impossibile ma due elementi di ottimismo possono  essere citati: rispetto al 2017 il Fondo  nazionale per il Trasporto pubblico è stato incrementato di circa 100 milioni  di euro ed i ricavi da bigliettazione sono anch'essi in crescita perchè nell'ultimo  anno è cresciuta l'utenza ed il grado di saturazione dei mezzi.

     


    Il pomeriggio è continuato con una ventina circa di  interventi del pubblico presente. Tra questi si sono distinti quello  dell'Assessore alla mobilità di Milano Granelli  e quello della Delegata alla mobilità  di Città   Metropolitana Trezzi.

j

[legambiente-Arcobaleno] |

01/05/2018
LUNEDI’ 7 MAGGIO VERRA’ PRESENTATO IL NUOVO PIANO DI BACINO DI AGENZIA TPL

LUNEDI’ 7 MAGGIO VERRA’ PRESENTATO IL NUOVO PIANO DI BACINO DI AGENZIA TPL

          

Lo attendavamo da tempo ed ecco finalmente fissato il momento della  sua presentazione. E' il nuovo piano di bacino redatto da Agenzia TPL di Città   Metropolitana, Pavia, Lodi e Monza-Brianza. E' quel documento, per intenderci,  in cui verranno indicati quanti e quali servizi di trasporto pubblico su  gomma  (gli autobus) potremo avere a  disposizione nel prossimo settennato. Tutti allora a seguire la presentazione  lunedì 7 maggio alle ore 14 a Palazzo Reale a Milano!


[legambiente-Arcobaleno] |


Ricerca
Petizione : hanno firmato in 11959

Vai alla pagina con le firme Qui

 



Calendario

Archivio


Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018


valid css

Per contributi suggerimenti ed altro:

webmaster@prolungalametro.it

info@prolungalametro.it

Statistiche